SCARICARE GINO POLLO

Nel marzo del , visto il successo mediatico del progetto, il direttore di My-Tv Salvo Mizzi decide di produrre una serie animata di approfondimento settimanale delle notizie animata in Macromedia Flash , che vede come cantante parodistico e attore Gino il Pollo. Da Wikipedia, l’enciclopedia libera. La serie, animata con il software Toon Boom e composta di 52 episodi di 13 minuti l’uno, viene trasmessa su Rai Tre nel [17] e riproposta più volte negli anni successivi. Gino diventa presto noto all’interno del movimento di attivisti e artisti digitali italiani e i filmati vengono presentati a numerosi festival di video e computer art. Questa voce o sezione sugli argomenti personaggi dell’animazione e Internet non cita le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti. Fu prevista la trasmissione su Rai Gulp entro la fine del e sui canali internet on demand e social dal gennaio

Nome: gino pollo
Formato: ZIP-Archiv
Sistemi operativi: Windows, Mac, Android, iOS
Licenza: Solo per uso personale
Dimensione del file: 12.66 MBytes

La compagine dei personaggi che l’autore affianca a Gino è vasta: Andrea Zingoni Joshua Held. Nel Gino ppollo Pollo è ospite fisso per diverse settimane nella trasmissione Domenica In in onda su Rai1. Con oltre 2 milioni di download, e cospicue visioni in streaming, il webtoon Tu vo’ fa’ ‘o talebano diventa un caso di marketing virale. Menu di navigazione Strumenti personali Accesso non effettuato discussioni contributi registrati entra.

gino pollo

Il sodalizio con UNICEF per la campagna di sensibilizzazione prosegue con ppllo realizzazione di adesivi e un poster a fumetti dove vengono trattati yino modo leggero ed efficace i principali diritti sanciti dalla Convenzione. Opllo nel Gino il Pollo è ospite fisso con racconti scritti, grafica cyberdelica e fumetti sulla nuova edizione mensile della storica rivista underground Re Nudo. Il corto viene presentato a Cartoons on The Baytradotto in più lingue, incluso l’arabo, [21] e distribuito internazionalmente.

Tra il e il Zingoni rielabora i racconti del suo libro Gino The Chicken Lost in The Net per adattarli al soggetto della serie, che ha come titolo Gino il Pollo perso nella rete.

Gino Week End Gino il Pollo

Per realizzare la serie, Zingoni sceglie come suo partner Joshua Heldche poplo già disegnato Gino per la rivista Linus. Nel gennaio del Zingoni si accorda con My-Tvla prima web television europea, [7] per creare un giornale web da mandare in onda in streaming, il GinoTgdi cui il pollo sarà l’irriverente caustico e surreale Anchor Chicken.

  SCARICA VIDEO DA YOUTUBE E CONVERTIRLI IN AVI

Gino diventa poplo noto all’interno del movimento di attivisti e artisti digitali italiani e i filmati vengono presentati a numerosi festival di video e computer art. In altre lingue English Modifica collegamenti. Menu di navigazione Strumenti personali Accesso non effettuato discussioni contributi registrati entra.

OFFICIAL WEBSITE

La serie, coprodotta da Rai Fiction e T-Rex Digimation e composta po,lo 26 episodi di 11 minuti l’uno animati in Adobe Flashè destinata agli adolescenti. La neutralità di questa voce o sezione sugli argomenti immaginario e Internet è stata messa in dubbio. Non rimuovere questo avviso finché la disputa non è risolta. Lo sai che giino dei diritti? Negli anni successivi Zingoni realizza con i Giovanotti Mondani Meccanici numerosi altri video di Gino il Pollo, tra cui A Prayer [3]Help I’m Rock un omaggio a Frank Zappa [4] e Chicken for the Devil poplo, dove Gino non appare più ripreso dal vero, ma viene disegnato da Paolo Neri e trasformato in cartoon con tecniche di animazione digitali utilizzando un Commodore Amiga Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo ; possono applicarsi condizioni ulteriori.

Le mirabolanti avventure del primo pollo perso nella retecon le postfazioni del filosofo Franco Bolelli e dello scrittore e attivista politico Franco Berardi[6] libro che vedrà la propria trasposizione TV nella serie Gino il Pollo perso nella rete del I Grandi Classici spazia dalla demenzialità alla filosofiadai miti antichi ai miti della cultura adolescenziale, dalle opere letterarie ai film di culto, dalla musica classica all’ hip-hop.

I disegni a corredo del libro sono del Rock Art Lab Malleus. Tutti i video di questo primo periodo vengono acquistati e trasmessi dalla RAI all’interno della trasmissione di scienza e filosofia digitale Plllo. Questa voce o sezione sugli argomenti personaggi dell’animazione e Internet non cita le fonti necessarie pollo quelle presenti sono insufficienti.

Gino il Pollo

Visite Leggi Modifica Modifica wikitesto Cronologia. Estratto da ” https: Puoi migliorare questa voce gini citazioni da fonti attendibili secondo le linee guida sull’uso delle fonti.

  MODELLO OBIS M SCARICA

Con oltre 2 milioni di download, e cospicue visioni in streaming, il webtoon Tu vo’ fa’ ‘o talebano diventa un caso di marketing virale. Deve principalmente la sua iniziale popolarità a ginoo di parodie musicali diffusi attraverso internet. Tra il e il Zingoni e Held producono per My-TV ben 73 cartoon sui principali temi di attualità: Segui i suggerimenti del progetto di riferimento.

Gino il pollo – Wikipedia

In questi episodi creati ad hoc Gino viaggia come cronista di Pollo TV nel tempo e nello spazio, reale e fantastico, dall’ antica Roma alla Firenze di Leonardo da Vincidalla scoperta dell’America alla Gubbio di San Francescodalla guerra di Troia alla favola di Lollo.

Nel settembredopo 3 anni di lavorazione, si è conclusa la produzione della serie animata I Grandi Classici di Gino il Pollo.

gino pollo

Ogni episodio è trattato come un piccolo film parodistico, con personaggi Gino e la sua amata Gina, affiancati da Pippo. Andrea Zingoni Joshua Held. Elemento fondamentale e trainante della serie sono i 60 brani musicali originali canzoni scritte da Dario BrunoriGiovanni Cleis, Marco Biggo Fasola. Nella lotta contro Colby trova un prezioso alleato in Andrea, un ragazzo del mondo reale che riesce ad entrare fisicamente nel cyberspazio in aiuto di Gino, con il soprannome di CyberBoy.

Numerosi sono i musicisti che partecipano al progetto, tra gli altri Marco ‘Biggo’ Fasola che nel cantato sostituisce Zingoni e Giovanni Cleis con i Tablegruppo sperimentale svizzero di musica elettronica.

Su suggerimento della produzione, Zingoni crea anche i bino pollo famiglia di Andrea Cyberboy. La serie, animata con il software Toon Boom e composta di 52 episodi di 13 minuti l’uno, viene trasmessa su Rai Tre nel [17] e riproposta più volte negli anni successivi.